Forum FALLIMENTI - PASSIVO E RIVENDICHE

rigetto domanda S.P. - riaddebito fatture per mancata consegna merce

  • Roberto Marcianesi

    Milano
    04/07/2019 13:11

    rigetto domanda S.P. - riaddebito fatture per mancata consegna merce

    Buongiorno,
    una società ha presentato istanza di ammissione al passivo di un fallimento che si occupava tra i vari servizi, anche della consegna merce per conto terzi, allegando unicamente delle fatture (di cui alcune prive di DDT ed altre aventi ad oggetto un "riaddebito merce per ritardo nella consegna da parte del vettore"), chiedendo inoltre ammettersi ompensazione con il credito del fallimento ai sensi dell'art. 56 l.f..
    Il curatore proponeva l'ammissione delle sole fatture correlate dei relativi DDT e non anche delle altre, ma così facendo, operata la compensazione, residuava un credito del fallimento.
    L'istante presentava dunque le osservazioni, adducendo un grave inadempimento della fallita.
    Io ritengo di aver agito correttamente, anche perché l'inadempimento deve essere provato in un giudizio separato, cosa che invece non è stata fatta e quindi non possono essere ammesse al passivo tali fatture.
    Ho agito correttamente secondo Voi?
    Grazie per il prezioso aiuto che vorrete darmi!
    Per il Curatore
    Erika Marcianesi

    • Zucchetti SG

      04/07/2019 18:52

      RE: rigetto domanda S.P. - riaddebito fatture per mancata consegna merce

      Non conoscendo gli atti non possiamo dare un giudizio. Ad ogni modo, sotto il profilo giuridico, è corretta la compensazione con i crediti del soggetto che si insinua documentati (quelli provati con fatture e DDT) con il credito del fallito; gli altri crediti, se lei li ha ritenuti non sufficientemente provati (ed è su questo che non possiamo esprimerci perché è una questione di fatto da valutare in base alla documentazione prodotta) altrettanto correttamente ha escluso la compensazione con il credito del fallito. L'unica precisazione da fare è che il terzo creditore deve sempre nel fallimento far valere i suoi crediti e in questa sede deve documentarli, per cui diventa fondamentale sapere a che punto è arrivata la procedura di verifica, giacchè se lo stato passivo è stato dichiarato esecutivo quel creditore, se vuole tenere vive le sue pretese, deve proporre opposizione allo stato passivo.
      Zucchetti SG srl