Forum SOVRAINDEBITAMENTO -

Socio e amministratore di srl - Concordato minore

  • Francesca Fontanesi

    Bologna
    07/11/2022 13:36

    Socio e amministratore di srl - Concordato minore

    Buongiorno, vi sottopongo una questione relativa alla possibilità per un socio e amministratore unico di srl (non fideiussore) di potere accedere alla procedura di concordato minore.
    Nello specifico il soggetto è socio e amministratore unico di una srl che pur non essendo stata cancellata dal registro delle imprese non svolge nessuna attività da sei anni, né ha tenuto la contabilità né presentato bilanci per questo periodo.
    Oggi tale soggetto lavora come dipendente e la massa debitoria è composta, oltre che da debiti per contravvenzioni al codice della strada, da IRPEF, che è il debito prevalente.
    Il sovraindebitato non ha intenzione di continuare l'attività sociale, che come sopra detto è ferma da anni.
    Si chiede se gli sia consentito, alla luce del nuovo CCII, l'accesso alla procedura di concordato minore, seppur, immagino, con il necessario apporto di finanza esterna.
    Si chiede inoltre se l'eventuale cessazione della società comporti l'applicazione dell'art. 33 comma 4, che precluderebbe l'accesso al concordato minore.
    • Zucchetti SG

      Vicenza
      08/11/2022 18:45

      RE: Socio e amministratore di srl - Concordato minore

      L'ult. comma dell'art. 33 si rivolge all'imprenditore minore, agricolo, o alla start up cancellati dal registro delle imprese impedendone l'accesso, per cui non trova applicazione per i soggetti non imprenditori, quale nel caso è socio di srl, in quanto la partecipazione ad una società di capitali non attribuisce la qualifica di imprenditore né l'attribuisce la funzione di amministratore della stessa, in quanto questi opera per conto e nome della società che gestisce.
      Superato questo ostacolo, non vi sono motivi perché il soggetto fisico non assoggettabile alla liquidazione giudiziale non possa accedere al concordato minore.
      Zucchetti SG srl