Forum FALLIMENTI - CONCORDATO

Liquidazione compenso precommissario giudiziale

  • Anna Ranza

    PIACENZA
    16/01/2020 15:30

    Liquidazione compenso precommissario giudiziale

    Buongiorno, sono il commissario giudiziale di un concordato con riserva che a seguito del deposito del piano e dell'attestazione è stato dichiarato inammissibile ed è stato disposto il fallimento con la nomina di un curatore. Vorrei sapere su quali basi è possibile richiedere il mio compenso posto che è stato istituito un fondo spese della procedura. Grazie in anticipo
    • Zucchetti SG

      17/01/2020 18:32

      RE: Liquidazione compenso precommissario giudiziale

      Con il d.l. n. 69 del 2013, convertito nella l. n. 98 del 2013 è stata introdotta (nel comma settimo dell'art. 161 l.fall.) la possibilità di nominare un commissario con il decreto che fissa il termine del concordato con riserva, ma nulla è stato previsto per il compenso. Posto che l'attività del commissario in questi casi non può essere considerata gratuitamente svolta, i criteri pe rla determinazione del compenso sono lasciati ala discrezionalità dei singoli tribunali; questi possono avere come modello l'art. 5 del d.m. n. 30 del 2012, che tratta del compenso al commissario a nel concordato pieno, ma tengono ovviamente conto del tipo di attività svolta nella fase della pendenza del termine, della durata dell'incarico nonchè dei risultati. Ossia, poiché questi elementi sfuggono ad una catalogazione, non è possibile neanche dire su che basi potrebbe essere basta la richiesta dell'interessato; la miglior cosa sarebbe informarsi presso qualche collega come si è regolato il tribunale in casi simili nel passato. In mancanza di precedenti riscontrabili, potrebbe prendere il compenso minimo citato nel previsto decreto e decurtarlo di una percentuale, che può stabilire in relazione alle concrete modalità dello svolgimento dell'incarico.
      Zucchetti Sg srl