Forum FALLIMENTI - CONCORDATO

Concordato preventivo Riparto finale - Utilizzo credito iva

  • Mario Tappino

    Pieve Ligure (GE)
    22/05/2020 16:55

    Concordato preventivo Riparto finale - Utilizzo credito iva

    Buongiorno,
    Le premesse sono:
    - Concordato preventivo Riparto finale che ha maturato in procedura del credito iva il quale non è stato possibile cedere a causa dell'esistenza di ulteriori debiti "potenzialmente compensabili".
    - Con il primo riparto sono stati soddisfatti tutti i creditori privilegiati.
    - Con le somme liquide disponibili sarà possibile soddisfare parzialmente i creditori chirografari.
    - Successivamente all'apertura della procedura sono state notificate cartelle (tributi e contributi) per debiti ante procedura ed è stata inviata nuova precisazione del credito da parte dell'AER.
    Le previsioni del riparto sono:
    - Soddisfacimento parziale dei creditori chirografari con le disponbilità liquide.
    - Soddisfacimento dei crediti dell'AER (privilegiati) con utilizzzo del credito in compensazione ex art 56 LF per i debiti erariali, pagamento postergato alla liquidazione del credito derivante dalla richiesta di rimborso IVA per i debiti vs gli enti (privilegiati).
    - Soddisfacimento postergato alla liquidazione del credito derivante dalla richiesta di rimborso e con la percentuale del piano per i crediti chirografari.
    - Esclusione degli aggi, degli interessi ecc..
    Seguendo tale impostazione quando sarebbe possibile cancellare la società e chiudere la procedura ? Le eventuali somme rimborsate dall'AER, eccedenti il soddisfacimento dei crediti iscritti a ruolo, dovrebbero essere distribuite con un piano di riparto supplementare ?
    Cosa ne pensate?
    Grazie e buon lavoro
    • Stefano Andreani - Firenze
      Luca Corvi - Como

      18/06/2020 11:07

      RE: Concordato preventivo Riparto finale - Utilizzo credito iva

      In primo luogo va precisato che la cancellazione della società potrà avvenire, ad opera dei suoi organi, solo dopo che sarà stata chiusa la procedura concordataria.

      Ciò premesso, ci pare che l'iter descritto nel quesito sia sostanzialmente corretto e quindi il Liquidatore Giudiziale debba:

      - formalizzare il prima possibile la compensazione fra crediti (parte del credito IVA) e debiti concorsuali, operazione che non configura riparto ma mera applicazione dell'art. 56 l.fall, come richiamato dall'art. 169 l.fall.

      - "liberata" così la residua parte del credito IVA, ottenerne il rimborso e unire tale disponibilità alle altre risorse della procedura per il pagamento dei creditori, rispettando naturalmente l'ordine dei privilegi.