Forum FALLIMENTI - CONTI SPECIALI

Natura spesa perizia beni inventariati e criterio di riparto

  • Franco Della Nina

    PORCARI (LU)
    10/11/2017 17:06

    Natura spesa perizia beni inventariati e criterio di riparto

    La spesa per la stima dei beni inventariati deve essere considerata:
    1) una spesa mobiliare da imputare specificamente su ciascun bene inventariato
    o
    2) una spesa generica?
    Nel caso 1) il criterio di riparto della spesa deve essere il valore di perizia o di realizzo?
    • Zucchetti SG

      13/11/2017 11:45

      RE: Natura spesa perizia beni inventariati e criterio di riparto

      Dipende dall'oggetto della stima. Se è stata effettuata la stima di singoli beni (immobili, beni mobili registrati, beni mobili individuati per collocazione o categorie, ecc.) la relativa spesa è da considerare una spesa specifica a questi singoli beni o complesso di beni periziati, nel mentre se, come pensiamo si tratti nel suo caso, è stata eseguita una stima unitaria del complesso mobiliare, la spesa grava su tutta la massa mobiliare.
      L'attuale comma 3 dell'art. 161 disp. att. c.p.c., prevede che il compenso dello stimatore debba essere parametrato al prezzo di vendita dell'immobile e non già al valore stimato, ma questo attiene alla disciplina del compenso e non alla ripartizione di questa spesa sui singoli beni. Ossia, una volta liquidato il compenso con i criteri che il giudice riterrà, questo sarà pagato in prededuzione necessariamente con il ricavato dalla vendita dei singoli beni mobili stimati, e una esatta imputazione è necessaria solo ove su alcuni di questi beni vi siano prelazioni speciali, perchè per questi, attraverso la tenuta dei conti speciali, va determinato il netto distribuibile ai creditori prelatizi in modo che ad essi, data la specialità del privilegio, non venga assegnata una quota superiore a quella ricavata dalla vendita.
      Zucchetti Sg srl