Forum FALLIMENTI - RIPARTI

Riparto finale e successiva surroga INPS

  • Ivan Perin

    Conegliano (TV)
    22/12/2021 17:17

    Riparto finale e successiva surroga INPS

    In una procedura il GD ha disposto il deposito del riparto finale e la trasmissione dello stesso ai creditori.
    Nelle more dei 15 giorni per la proposizione del reclamo l'INPS trasmette una surroga riferita al pagamento eseguito a un dipendente due anni prima senza che la curatela ne avesse mai avuto conoscenza.
    Si chiede cortesemente di fornire un vostro parere circa il comportamento corretto da tenere in tale situazione.
    Ritengo che l'INPS sia decaduto da ogni suo diritto e il curatore non abbia più la possibilità di annotare la surroga e di conseguenza modificare lo stato passivo.
    L'INPS non ha proposto reclamo contro il progetto di riparto ma ha solo trasmesso la surroga e, con separata PEC, chiesto il pagamento a suo favore dell'importo che nel riparto è previsto a favore del lavoratore.
    Grazie per un pronto riscontro.
    • Zucchetti SG

      22/12/2021 20:50

      RE: Riparto finale e successiva surroga INPS

      Non siamo convinti della sua soluzione. L'art. 115, co. 2 l. fall. prevede la istanza di surroga possa pervenire "prima della ripartizione", espressione che, in assonanza con l'ult. comma dell'art. 101 sulle domande super tardive è da intendere fino all'esaurimento delle operazioni di riparto, e, quindi, sicuramente fino alla dichiarazione di esecutività del progetto di riparto.
      Essendo ritualmente proposta la domanda di surroga e non richiedendo la stessa una udienza né l'intervento del giudice, il curatore potrà procedere alla rettifica dello stato passivo e , per completezza informativa, comunicare al dipendente interessato che, a seguito della surroga operata dall'Inps, la somma tot che sarebbe di sua competenza viene assegnata a detto istituto. A sua volta l'Inps non era obbligata a impugnare il progetto di riparto in quanto chiede di sostituirsi nella posizione di altro creditore ai sensi del secondo comma dell'art. 115 l. fall. e non la modifica oggettiva del riparto.
      Zucchetti Sg srl