Forum PROCEDURE EX LEGGE FALL. - RIPARTI

Riparto parziale

  • Giuseppina Iadevaia

    LODI
    29/10/2022 15:48

    Riparto parziale

    Buon giorno,
    sto procedendo ad un riparto parziale su due immobili di cui uno venduto dalla procedura esecutiva ed un altro in seno al fallimento.
    Il Giudice Delegato ha deliberato due acconti al curatore uno per la procedura esecutiva l'altro per la vendita dell'immobile in seno al fallimento.
    Come procedo per inserire questi due acconti? Non ho effettuato fattura perchè la procedura esecutiva ha dato al fallimento solo l'imu ed al creditore ipotecario tutto il residuo.
    Le fatture della procedura esecutiva sono state emesse dal fallimento ed il credito residuo dato al creditore ipotecario risulta come credito nello stato passivo del fallimento.
    Nel ringraziare porgo distinti saluti
    Giuseppina
    • Stefano Andreani - Firenze
      Luca Corvi - Como

      30/10/2022 16:41

      RE: Riparto parziale

      Non siamo certi di aver ben compreso i fatti e la domanda, esponiamo quindi come li abbiamo ricostruiti e a tale ricostruzione daremo risposta; se non fosse corretta, chiediamo gentilmente di segnalarci le variazioni/integrazioni a essa:

      - sono stati venduti due immobili

      - uno in seno a una procedura esecutiva, il cui ricavato è stato corrisposto al creditore ipotecario, salvo la quota relativa all'IMU dovuta, che è stata corrisposta alla procedura

      - l'altro in seno al fallimento, con ricavo quindi affluito alle casse della procedura

      - sono stati deliberati due acconti al Curatore, calcolati parrebbe sul ricavato da ciascuna di tali cessioni.

      Il punto che non ci è chiaro è cosa si intenda per "inserire".
      Riteniamo che la perplessità derivi dal fatto che per uno dei due acconti le disponibilità vengono dal ricavato dalla vendita, mentre per l'altro il ricavato non è pervenuto alla procedura.

      Se così è, allora:

      - ancorché determinato in due tranche, l'acconto verrà comunque corrisposto al Curatore in unico importo (è possibile anche effettuare due importi contestuali, ovviamente), prelevandolo dalle disponibilità della procedura, provenienti dal ricavato dell'immobile venduto direttamente e/o da altre operazioni di realizzo di attivo

      - potrà essere emessa una sola fattura o anche due fatture separate, se quest'ultima modalità consentirà una più agevole registrazione contabile delle operazioni

      - l'importo di tali fatture (imponibile e CAP) verrà imputato, per quanto di competenza di ciascuno, ai conti separati relativi ai due immobili

      - per quanto riguarda l'immobile venduto in sede esecutiva, in sede di riparto finale verrà determinata la quota di spettanza del creditore ipotecario (ricavato della vendita meno spese relative, compresa la quota del compenso al Curatore e delle altre spese generali) e richiesta al creditore ipotecario la restituzione di quanto ricevuto in eccesso rispetto a tale quota.
      • Giuseppina Iadevaia

        LODI
        31/10/2022 08:39

        RE: RE: Riparto parziale

        Buon giorno,
        interpetrazione giusta. Unico punto che volevo predisporre riparto parziale cosiderando entrambe le vendite essendo il creditore lo stesso.
        Grazie mille
        • Stefano Andreani - Firenze
          Luca Corvi - Como

          01/11/2022 18:41

          RE: RE: RE: Riparto parziale

          Data la difficoltà, spesso, di recuperare dal creditore ipotecario le eventuali somme dallo stesso percepite in sede di esecuzione in eccesso a quelle spettanti, ricordiamo, in sede di riparto parziale, di tener conto anche dell'importo già percepito dal creditore in sede di esecuzione.

          Un banale esempio: se i due immobili sono stati ceduti entrambi per 100, e l'intenzione è di distribuire l'80% del ricavato:
          - non verrà corrisposto 80, cioè l'80% dell'immobile venduto dalla procedura
          - bensì 60, ovvero l'80% del totale, meno i 100 già percepiti in sede di esecuzione.