Forum FALLIMENTI - RIPARTI

Costi bancari per il riparto

  • Fabrizio Condemi

    REGGIO CALABRIA (RC)
    20/02/2020 19:39

    Costi bancari per il riparto

    Buonasera, la mia domanda è riferita ai costi bancari di riparto. Dovendo ripartire grandi cifre per molti creditori (numericamente) in privilegio, mi chiedevo se i costi bancari (soprattutto di bonifici nazionali ed esteri) debbano essere sopportati dalla procedura in pre-deduzione oppure, potendo il creditore optare per il ritiro dell'assegno presso lo studio del curatore, dal creditore che esplicitamente richiede l'emissione di bonifico ricevendo, pertanto, una cifra netta decurtata del suddetto costo.
    Grazie
    • Zucchetti SG

      21/02/2020 19:29

      RE: Costi bancari per il riparto

      Secondo la regola generale posta dall'art. 1182 c.c. circa il luogo dell'adempimento delle obbligazioni, questa, ove abbia "per oggetto una somma di danaro deve essere adempiuta al domicilio che il creditore ha al temo della scadenza", per cui in questo tipo di obbligazioni le spese riguardanti il pagamento sono a carico del debitore.
      A norma del primo comma dell'art. 115 l.fall., il curatore provvede al pagamento delle somme assegnate ai creditori nel piano di ripartizione nei modi stabiliti dal giudice delegato, purché tali da assicurare la prova del pagamento stesso", da cui si deduce che il, in caso di fallimento, è il giudice delegato che dispone sulle modalità di pagamento, con facoltà di derogare alla regola generale di cui sopra nonché alla regola sulle spese dell'adempimento. Ragionando, però, a contrario, si deve anche dedurre che, ove il giudice delegato nulla disponga sulle modalità di adempimento o circa le spese dello stesso, rimane in vigore la regola generale.
      Zucchetti SG srl