Forum FALLIMENTI - CHIUSURA PROCEDURA

Chiusura Fallimento con abbandono beni Immobili

  • Fabiola Polverini

    Città di Castello (PG)
    09/12/2019 10:01

    Chiusura Fallimento con abbandono beni Immobili

    Nell'ambito di una verifica su una società fiduciaria mi si è presentata una situazione particolarmente inconsueta ...

    1. La fiduciaria detiene in via fiduciaria con mandante persona fisica le quote di una srl immobiliare (socio unico)
    2. La srl viene dichiarata fallita. Il fiduciante si disinteressa della sua partecipazione e rimane l'intestazione fiduciaria.
    3. Il curatore decide non conveniente proseguire nella vendita del bene immobile di proprietà della srl fallita e ne chiede l'abbandono per antieconomicità.
    4. Il GD acconsente e si chiude il fallimento ex art. 118 comma 4
    5. Il curatore cancella la società dal Registro Imprese (ex comma 2 art. 118), con l'immobile che è rimasto in possesso della srl
    6. Dopo un paio d'anni, il Comune dove è ubicato l'immobile diffida la fiduciaria (quale unico socio) ad eseguire degli interventi sull'immobile perchè divenuto pericolante (il socio effettivo si è reso nel frattempo irreperibile)
    7. Secondo l'ex curatore, interpellato dalla fiduciaria, vi è stata come una sorta di assegnazione del bene al socio e pertanto ne deve rispondere ... salvo il suo diritto di rivalsa sul fiduciante (laddove possibile)

    E' corretto che la Società sia stata cancellata? il bene immobie entra nella disponibilità del socio? Grazie

    • Zucchetti SG

      09/12/2019 19:59

      RE: Chiusura Fallimento con abbandono beni Immobili

      Se il bene immobile è stato dismesso seguendo le regole di cui all'ottavo comma dell'art. 104 ter l.f., lo stesso è ritornato nella disponibilità della società. Chiuso il fallimento, il curatore giustamente ha chiesto la cancellazione della società dal registro delle imprese e quando viene cancellata una società che abbia ancora la proprietà e la disponibilità di un immobile questo si trasferisce ai soci in proprietà indivisa e, quindi nel suo caso, all'unico socio. Quelli che poi sono i rapporti tra fiduciante e fiduciaria non interessano l'ex curatore e quello che può tra loro accadere dipende dagli accordi intercorsi e dai comportamenti avuti.
      Zucchetti SG srl