Forum ESECUZIONI - IL PIANO DI RIPARTO

PIANO DI RIPARTO GRADUAZIONE PRIVILEGI

  • Luciano Bonomo

    Verona
    11/11/2021 10:21

    PIANO DI RIPARTO GRADUAZIONE PRIVILEGI

    Sto predisponendo il riparto di un fallimento. Al riguardo pongo il seguente quesito: il tributo dovuto al Consorzio di Bonifica con privilegio ex art. 2775 c.c. precede nel pagamento il credito garantito da ipoteca sullo stesso bene?
    Il dubbio mi è sorto poiché nella Tabella Fallco tale privilegio è indicato con Grado 2.
    Grazie
    avv. Luciano Bonomo
    • Zucchetti SG

      12/11/2021 17:35

      RE: PIANO DI RIPARTO GRADUAZIONE PRIVILEGI

      Il privilegio indicato nella domanda prevale sull'ipoteca.
      Premettiamo, a questo proposito, che non esistono privilegi generali immobiliari (vale a dire crediti assistiti da privilegio su tutti i beni immobili del debitore), tranne che la legge non disponga diversamente. L'art. 2746 c.c. a norma del quale "Il privilegio è generale o speciale. Il primo si esercita su tutti i beni mobili del debitore, il secondo su determinati beni mobili o immobili", sul punto non lascia adito a dubbi..
      Ciò posto, ai sensi dell'art. 2748, comma secondo, c.c., il privilegio speciale immobiliare prevale sull'ipoteca, salvo che la legge disponga diversamente.
      Sono quindi postergati al creditore ipotecario i crediti i seguenti crediti:
      • crediti del promissario acquirente (privilegio generale ex art. 2775 bis c.c.);
      • crediti per T.F.R. e indennità sostitutiva di preavviso (privilegio generale ex artt. 2776, c. 1, e 2751 c.c.);
      • crediti per spese funebri, d'infermità e alimenti (privilegio generale ex 2776, c. 2, e 2751 c.c.); crediti per retribuzioni e risarcimento danni ai dipendenti; crediti dei professionisti per gli ultimi due anni di prestazione; crediti dell'agente per l'ultimo anno;
      • crediti del coltivatore diretto, crediti dell'impresa artigiana;
      • crediti delle società cooperative e delle imprese fornitrici di lavoro temporaneo (crediti generali ex artt. 2776, c. 2, e 2751-bis c.c.);
      • crediti per contributi obbligatori di invalidità, vecchiaia e superstiti (crediti generali ex artt. 2776, c. 2, e 2753 c.c.) compreso il 50% degli accessori (art. 2754 c.c.)
      • crediti dello Stato per imposte e sanzioni dovute per IRPEF, IRES, IRAP, IVA. Il d.l. 6 luglio 2011, n. 98, art. 23, comma 39, ha esteso il privilegio sussidiario anche ai crediti per imposte dirette; la disposizione si osserva anche per i crediti sorti anteriormente alla data di entrata in vigore del decreto.
      Gli altri privilegi speciali immobiliari (e dunque anche quello indicato nella domanda) invece non sono postergati al creditore ipotecario e trovano quindi soddisfazione prima dei creditori ipotecari.