Forum FALLIMENTI - ATTIVO E CONTABILITÀ

STIMA PER VALUTAZIONE D'AZIENDA

  • Rosa Aiezzo

    S.MARIA C.V. (CE)
    31/01/2020 18:35

    STIMA PER VALUTAZIONE D'AZIENDA

    Buonasera ho ricevuto incarico dal curatore fallimentare di una srl di stimare l'azienda fallita (attualmente in esercizio provvisorio) per determinarne il valore ai fini di una vendita competitiva.
    Sono un dottore commercialista non revisore, ritengo di poter svolgere il suddetto incarico, pur non essendo revisore. Cosa ne pensate?
    Grazie
    • Zucchetti SG

      31/01/2020 19:12

      RE: STIMA PER VALUTAZIONE D'AZIENDA

      A norma del secondo comma dell'art. 87 l.fall. "Il curatore, quando occorre, nomina uno stimatore" e la libertà lasciata all'organo fallimentare di scegliere chi ritiene come stimatore è contemperata dal primo comma dell'art. 107, nella parte in cui prevede che "Le vendite e gli altri atti di liquidazione posti in essere in esecuzione del programma di liquidazione sono effettuati dal curatore tramite procedure competitive anche avvalendosi di soggetti specializzati, sulla base di stime effettuate, salvo il caso di beni di modesto valore, da parte di operatori esperti,…", da cui si deduce che il curatore deve avvalersi per la stima di operatori esperti, al di là della qualifica professionale; ovviamente un titolo professionale è garanzia di competenza di del soggetto nominato e, nel caso, la qualifica di dottore commercialista integra tale requisito, anche se non revisore.
      Zucchetti Sg srl